Il cento c'è

Il cento c'è

Pagine

domenica 23 ottobre 2016

L' autunno



                                            E' ARRIVATO L'AUTUNNO





E' arrivato l'autunno e Pepe ne ha fatto conoscere alcune caratteristiche ai suoi amici della scuola dell'Infanzia! Ha insegnato anche ai più piccini una cosa molto importante:  
                              
                                    SI CONOSCE ATTRAVERSO I CINQUE SENSI.

In autunno la temperatura è più fresca e perciò ha indossato una felpa più calda poi  ha aperto il suo baule e … SORPRESA! Ne ha tirato fuori una cesta con le foglie che cadono dagli alberi cambiando colore ed ha spiegato che la vista  ci permette di vederne forme e colori e, aguzzando la vista, quante cose belle ha fatto fare!


Un'altra sorpresa uscita dal baule sono stati dei frutti stagionali e cioè le mele e le castagne nei ricci; grazie al tatto  i  suoi giovani amici hanno scoperto le differenze della loro superficie.



Immersi nel ruolo di “esploratori dell'autunno”, i bambini, consapevoli di utilizzare  il gusto, hanno provato tutti un pezzetto di mela … anche coloro che abitualmente non la mangiano!



Con la pasta di sale realizzata insieme all'insegnante, i piccoli si sono divertiti a riprodurre delle mele rispettandone forma e colore!
Ma i bambini hanno approfondito anche la conoscenza di un altro frutto autunnale: l'uva. Hanno imparato nuovi termini: raspo, acino, grappolo....ma hanno  toccato il chicco d'uva e magicamente prodotto il mosto, un liquido denso che si ottiene dalla spremitura dell'uva.




E' con orgoglio che ogni bambino ha portato a casa il  vasetto contenente il frutto del proprio lavoro.



Grazie al suo buon udito, Pepe ha sentito le risate gioiose degli alunni e delle maestre mentre si vestivano da contadini per  andare a vendemmiare....




La vendemmia è stata l’occasione per far vivere ai cuccioli dell’infanzia un’esperienza ludica e di apprendimento attraverso una stimolazione sensoriale completa; tale attività ha avuto una forte connotazione operativa /emotiva per la stimolazione sensoriale a cui è sottoposta. 

Il percorso si è sviluppato in diverse fasi: l’uscita presso una  vigna  per effettuare concretamente l’esperienza della vendemmia e seguito a scuola con la torchiatura, il travaso, l’imbottigliamento e etichettatura del vino, terminata poi con un racconto “Il contadino presuntuoso” e elaborazione di un disegno libero.




I genitori  sono stati invitati a fare indossare ai bambini un abbigliamento contadino, a predisporre un ricambio di abiti ….questo è stato un momento importante per ribadire le regole educative e cooperative dello stare insieme del collaborare nel fare e nel lavorare per un fine comune “Fare vivere ai bambini l’emozione del fare giocando”.




Il percorso è iniziato con la raccolta dell’uva :  bambini hanno tolto dal grappolo i chicchi d’uva per poi procedere alla pigiatura con i piedini


 Hanno con forza schiacciato i chicci ....ed entusiasti nel vedere la formazione di un succo 





 Dopo questa esperienza è stata la volta dell'utilizzo del torchio.....affascinante strumento





Ed infine dopo tanta fatica ecco.... finalmente il vino gustoso da portare a casa.





Ma con i palloncini abbiamo creato simpatici chicchi d'uva sorridenti.....le cui foglie sono state punteggiate dai bambini




Terminata la nostra vendemmia si comincia a lavorare….le maestre raccontano in circle time la storia del contadino presuntuoso che pensava di riuscire a fare un buon lavoro da solo..... in realtà da soli non si arriva da nessuna parte…..insieme tutto risulta più semplice e bello. La nostra esperienza di conclude con una massima che speriamo sia di monito per i bambini e per gli adulti  "INSIEME TUTTO SI PUO'", l'amicizia e il gruppo può superare tutte le difficoltà, i bambini l'hanno sperimentato con un'attività ludica sensoriale che rimarrà sempre nei loro ricordi.






Nessun commento:

Posta un commento