Il cento c'è

Il cento c'è

Pagine

martedì 25 aprile 2017

La primavera

La primavera






L'avvicendarsi delle stagioni offre occasioni per cogliere il significato di tutti i cambiamenti che si possono osservare. 
Tali cambiamenti sono in primo luogo climatici e coinvolgono un vero e proprio risveglio della natura che ci circonda.Il clima si fa più mite, colori e profumi più intensi per la fioritura che ritorna a ravvivare l’ambiente. 
Prendendo spunto dalla osservazione diretta dell’ambiente abbiamo approfondito gli aspetti più significativi con attività di rielaborazione simbolica.
Gli alberi si riempiono di foglie e  fiori,  le giornate si allungano, i colori come il rosa, il giallo, il celeste, il verde, il lilla sono i protagonisti delle nostre attività. 
Un’ attenzione particolare è stata rivolta alla Pasqua.  
Questa festività è stata spunto per realizzare rami fioriti, coniglietti, pulcini, uova da decorare e altri lavori simbolo di questo particolare momento.
Gli argomenti trattati hanno offerto valido spunto di riflessione per il rispetto dell'ambiente.


Obiettivi di apprendimento 
Riconoscere la ciclicità dei fenomeni temporali e saperli descrivere
Riconoscere i mutamenti prodotti dal passare del tempo
Osservare, porre domande e descrivere elementi naturali 
Comprendere la relazione tra l’ambiente e gli esseri viventi
Rispettare gli spazi vissuti e l’ambiente

Attività
Creare produzioni personali per rappresentare la realtà osservata

Percorso didattico
Il percorso dell’attività è iniziato con un brainstorming per raccogliere le conoscenze pregresse degli alunni sulla primavera seguito da racconti, schede da completare e soprattutto dall'osservazione diretta.

Spazi e tempi 
Lo spazio aula è stato allestito a seconda delle attività proposte: racconto, manipolazione, circle-time. La formazione dei piccoli gruppi è stata flessibile per favorire l’inclusione. 
I tempi di lavoro e le consegne sono stati adeguati alle capacità di ogni singolo alunno e /o gruppo.
Il progetto è stato svolto con attività quotidiane per circa quattro settimane.

Valutazione
Il percorso dell’ attività effettuata ha avuto una ricaduta molto positiva sulla partecipazione e l’interesse in quanto l’ osservazione diretta ha stimolato gli organi sensoriali della vista, dell’udito, dell’olfatto e del tatto. La manipolazione dei materiali ha allungato i tempi della curiosità e dell’attenzione. E' stato favorito un arricchimento lessicale e una maggiore proprietà di linguaggio. 







Il Campo di papaveri







Il volo delle farfalle




Farfalle tra i fiori








Composizione di un quadro sulla primavera...
...incolliamo tutti i pezzi del collage.

L'opera completa


La nostra galleria d'arte


I lavori per rendere le aule un'esplosione di vivacità e colori sono continuate a ritmo serrato...


Coloriamo i contenitori delle uova per realizzare i tulipani
I nostri tulipani


 Non sono mancate storie che hanna avuto come protagonista "La primavera"


La signora Primavera



La storia di Giuseppina l'apina birichina
  



in un piccolo prato vola la piccola apina...

Dopo avere ascoltato la storia di Giuseppina e imparato la filastrocca i bambini iniziano a realizzare il campo di fiori: utilizzano rose fresche per il campo di rose


il campo di rose
 La piccola apina succhia il nettare del campo di rose ....poi si ferma su un campo di fiori di camomilla e cosa succede?
il fiore di camonilla


....si addormenta.
Dopo ore si risveglia e ricomincia il suo vola.


La primavera non è solo il risveglio della natura è anche un'occasione di festa importante "La Pasqua", e i bambini hanno ricordato questa ricorrenza con attività manipolative e poesie.



Rametto decorato multimateriale.
Quadretto realizzato con materiali diversi:
cartoncino, nastro, pasta di sale, colori e semi.

Nessun commento:

Posta un commento